Premio Piccolo Galileo

Edizione 2023

Il primo premio dedicato alla letteratura scientifica a misura di bambine e bambini.

Libri vincitori 2023

Categoria Junior
(5-10 anni)

Categoria Young
(11-16 anni)

Libri finalisti 2023

Categoria Junior (libri 5-10 anni)

Metallo. Dal cuore della Terra alla civiltà umana

AUTORE PETRA PAOLI
ILLUSTRAZIONI MARCO SANDRESCHI
EDITORE NOMOS EDIZIONI

Preziosi o comuni, magici o utili, sacri o di uso quotidiano, i metalli ci hanno accompagnato nel corso della storia fino alla contemporaneità. Ma è servito molto tempo prima che l’uomo sviluppasse le conoscenze e la tecnologia necessarie per estrarli dai minerali e per lavorarli, permettendo alla civiltà di progredire ed evolversi.

Questo libro tratta un argomento ancora poco esplorato: racconta, anche grazie alle affascinanti immagini materiche di Marco Sandreschi, i metalli e le leghe più importanti, la loro storia, le loro caratteristiche, i loro usi e le loro proprietà.

Dai metalli antichi a quelli moderni, passando per le leghe, i metalli preziosi e quelli del futuro: un viaggio nel cuore della Terra ma anche nel tempo.
L’introduzione generale spiega cosa sono i metalli, introduce la tavola periodica degli elementi, la metallurgia così come i fatti scientifici e le curiosità, le leggende e la mitologia legati a questo mondo.
Ogni elemento viene poi approfondito nello specifico con una sintetica “carta d’identità” e un racconto dettagliato delle sue origini, degli usi e delle tecnologie ad esso legate e anche, naturalmente, della sua storia e del suo futuro.

Originale per il tema apparentemente “freddo”, ma che riesce a essere universale e a raccontare una tematica ampia, relativa alle scienze di materiali, rendendola poi concreta, raccontandone le applicazioni
quotidiane, industriali, l’efficacia, con un occhio a elementi di sostenibilità. Le Illustrazioni e il testo viaggiano insieme in modo armonioso, rinnovando la struttura enciclopedica che si fa più narrativa, grazie all’intreccio di mito, storia, cronaca. Un’opera prima che apre la strada a nuovi e inediti approcci.
Graficamente e tipograficamente sobria ed elegante.

Il pecorario

AUTORE ILARIA DEMONTI E CAMILLA PINTONATO
EDITORE QUINTO QUARTO EDIZIONI

Alzi la mano chi non ha mai contato le pecore per addormentarsi! O chi non si è mai sentito la pecora nera della famiglia…

Grazie al loro aspetto morbido e soffice, le pecore sono in assoluto uno degli animali più famosi e riconoscibili: chiunque, dal Mediterraneo all’Islanda, le vede vagabondare sul fianco di una collina o ruminare su un’isoletta sperduta. Onnipresente nel nostro lessico e nei modi di dire, la pecora è diventata, dalla Bibbia in poi, la protagonista di storie, miti e leggende che celebrano il successo di uno dei più adorabili animali da fattoria.
Dopo aver esplorato il mondo delle galline e dei maiali, arriva Il Pecorario, la nuova avventura illustrata da Camilla Pintonato, e scritta da Ilaria Demonti, per i lettori di ogni età che vogliono unirsi al gregge. Una panoramica del soffice mondo degli ovini con particolare riguardo a ciò che li rende diversi da tutti gli altri animali della fattoria: la lana, che ha cambiato la nostra vita permettendoci di sopravvivere in ambienti molto freddi e ha stuzzicato la nostra creatività spingendoci a realizzare manufatti in tessuto. Il libro ripercorre anche la storia della pecora, i principi fondamentali della pastorizia e i vari contributi che questo animale ha dato alla gastronomia.
Insomma, le pecore hanno un posto speciale nel cuore degli esseri umani, soprattutto in quello dei bambini…

Alzi la mano chi non conosce Shaun!

Buona l’idea di tutta la collana di entrare da un punto di vista angolare per esplorare un contenuto che poi si apre e attraversa discipline diverse; parte dalle scienze animali per intersecarsi con altre discipline,
mostrando il legame tra settori scientifici. Unico tentativo trovato ad oggi nel campo dei libri in area delle scienze animali, di fare qualcosa di simile. Altri volumi rimangono a una narrazione, anche simpatica,
dell’animale senza correlazione con altre scienze, mentre le Scienze animali sono parte delle Scienze della vita e della salute.
Il plus del libro è saper collegare l’animale a molto altro.

Il girotondo del carbonio

AUTORE ISABELLA GIORGINI
EDITORE EDITORIALE SCIENZA

Un divertente albo illustrato che racconta, come fosse una favola, il ciclo del carbonio, ovvero quel processo fondamentale che determina la vita e regola il clima sulla Terra.

Il carbonio è uno fra gli elementi più abbondanti dell’Universo e ovviamente è presente anche sulla Terra. Lo si può trovare in moltissime molecole, come le proteine e il DNA, che sono alla base della vita, ma anche in altri materiali, come le rocce, il cemento e il guscio degli animali. I suoi atomi, in continuo movimento, formano senza sosta legami e strutture. In maniera fantasiosa, li si può pensare come in una sorta di enorme parco giochi, su giostre vorticose che coinvolgono piante e animali, cielo e mare, fino a calare nelle profondità della terra per poi riaffiorare, partecipi nei costanti meccanismi di interscambio tra le molte componenti del pianeta.

Questo “girotondo” del carbonio, che passa per suolo, oceani, atmosfera e biosfera, ha garantito l’esistenza di tutto ciò che vediamo, per esempio attraverso la fotosintesi che consente ai vegetali di produrre ossigeno e altri nutrimenti a partire dall’anidride carbonica. Tuttavia, le frenetiche attività dell’essere umano hanno messo in crisi questo ciclo così necessario. L’utilizzo massivo dei combustibili fossili (petrolio, gas naturale e carbone) sta infatti introducendo nell’ambiente quantità smisurate di carbonio, che in condizioni normali avrebbero impiegato milioni di anni per essere rilasciate, rompendo così un delicato e millenario equilibrio.

Una scommessa non facile vinta felicemente: elevare un solo elemento chimico a unico protagonista di una storia. Il carbonio è raccontato in ogni suo aspetto, entra a far parte della vita quotidiana del bambino, e gioca con lui. Il racconto è tenuto vivo da una scrittura piana, semplice ma mai banale, che non evita e non
riduce la complessità. L’aspetto iconografico è fresco, accattivante, ed elegante al tempo stesso. Un perfetto equilibrio visivo fra illustrazione e stile fumettistico. Un gradevole viaggio.

I libri finalisti

Categoria Young (libri 11-16 anni)

La natura non ha copyright

AUTORE STEFANO ROCCIO
EDITORE BEISLER EDITORE

Come può il martin pescatore aiutarci nella progettazione di treni supersonici? Come un coleottero ci consente di coltivare verdure nel deserto? Come può il ragno ispirare la produzione di materiali antibatterici? Come riesce un seme ad aumentare la resa delle turbine a vento? Questa è la biomimesi, la scienza della nuova Era e del Cambiamento. “Mimando” i meccanismi che governano la natura, l’uomo cerca le soluzioni ai bisogni e alle necessità di questo nostro tempo. Le applicazioni di questo principio sono numerose e affascinanti. In un certo senso è legittimo affermare che il primo ad applicare la biomimesi fu Leonardo da Vinci quando, studiando le macchine volanti, prendeva a esempio il volo degli uccelli. Da allora, la natura non ha mai smesso di stupirci. E di ispirarci. Leggete questo libro: guarderete la natura con altri occhi e inevitabilmente ne avrete immenso rispetto. In fondo, siamo tutti biomimetici.

Un libro fuori dal comune che si distacca da quelli che sono i codici narrativi più consueti che porta l’attenzione sul concetto della natura e sulla sua osservazione. Le pagine invitano lo sguardo a indagare temi e concetti del futuro, rimettendo anche al centro il processo scientifico, l’atteggiamento, il pensiero, della scienza. Visivamente porta lo sguardo a confrontarsi con una costruzione nuova dell’immagine, producendo un effetto inedito. L’occhio si interroga: è una mano a disegnare? Un robot? L’intelligenza artificiale? Un nuovo device? Un nuovo programma?

Cometario. Catalogo delle grandi comete

AUTORE SARAH ZAMBELLO
ILLUSTRAZIONI SUSY ZANELLA
EDITORE NOMOS EDIZIONI

Che cos’è una cometa? Da dove arriva? E dove è diretta?
Con le loro scie luminose attraversano lo spazio e la curiosità degli esseri umani fin dai tempi antichi. Portatrici di sventure, segnali di avvertimento o fenomeni astronomici da indagare?

Gli antichi osservatori del cielo costruirono molte teorie per definire l’identità di un corpo celeste libero, slegato dalle leggi fisse che regolano i movimenti spaziali. Oggi, grazie alle osservazioni sperimentali e al progresso della tecnologia, abbiamo la risposta al quesito che mosse le ricerche cometarie antiche e moderne, e siamo addirittura in grado di classificarle.

L’apparizione periodica e fugace delle Grandi Comete accompagna l’evoluzione delle civiltà, affina gli strumenti dell’astronomia, ispira opere artistiche, musicali e poetiche che, come stelle fisse, dipingono e orientano l’immaginario di un’epoca storica.

Seguire gli avvistamenti delle Grandi Comete per saperle riconoscere e distinguere: questo libro è un viaggio nello spazio e nel tempo per comprendere il profondo rapporto tra uomo e cielo, un viaggio che condurrà il lettore alla scoperta delle comete che hanno illuminato cieli antichi e contemporanei, attraverso lo sguardo attento e acceso di astronomi, artisti e pensatori. Dalla Cometa di Halley alla Donati, dal 1400 ai giorni nostri, ecco un’esplorazione del cielo notturno assolutamente inedita.

Si pone come un’enciclopedia, ma caratterizzata da creatività narrativa, che riesce a legare insieme aspetti storici e contemporanei. Associa a informazioni scientifiche dettagliate un’illustrazione dotata di un quid poetico e immaginifico, che bilancia e rende equilibrato un libro che potrebbe sembrare complesso e denso. Fa parte di una collana che, sullo stesso schema, produce conoscenza applicata a discipline diverse, fa divulgazione su fenomeni scientifici non scontati: le Onde (Ondario) e non il mare, le Comete e la Luna.

L’infinito dentro di me

AUTORE BARBARA GALLAVOTTI
EDITORE DE AGOSTINI

Un sasso, una lumaca, una bollicina d’aria che sale in una pentola d’acqua in ebollizione e tutto ciò che ti viene in mente hanno un qualcosa in comune: sono fatti di materia. Tutto è fatto di materia, anche tu lo sei. Detto così sembra ovvio, ma… di che cosa è composta la materia? Per migliaia di anni innumerevoli persone si sono arrovellate per rispondere a questa domanda.
Barbara Gallavotti ci svela la ricetta “per fabbricare l’Universo” e fornisce una dettagliata guida ai suoi ingredienti. Preparati a conoscere le scienziate e gli scienziati che hanno portato alle scoperte più sensazionali della Storia e a incontrare, analizzare e comprendere qualsiasi tipo di essere vivente: dai giganteschi dinosauri che solcavano la Terra milioni di anni fa ai batteri più
microscopici, invisibili a occhio nudo, passando per l’incredibile eterocefalo glabro (mai sentito nominare? Un motivo in più per perdersi tra queste pagine!). Capirai che ognuno di noi concorre a scrivere la storia della Vita e che siamo tutti indissolubilmente legati gli uni agli altri, qui sulla nostra bellissima Terra: l’unico posto dell’Universo dove possiamo sentirci a casa.

Risulta un saggio, cosa non semplice per un target di adolescenti, che si pone con un linguaggio accessibile, leggero, mai banale, riesce a raccontare dati e concetti scientifici complessi inserendoli in una narrazione fluida.
L’uso della struttura narrativa e delle immagini è a supporto proprio del saggio; introduce così i ragazzi al genere del saggio, di solito più a misura di adulti. Si inserisce in un trend in crescita nel panorama editoriale, quello della saggistica, che lo lega al Premio Galileo.

La Giuria scientifica del Premio Piccolo Galileo

Chiara di Benedetto

Chiara Di Benedetto si occupa di progetti di comunicazione per la ricerca e la scienza, con particolare attenzione alle attività di sensibilizzazione e public engagement. Collabora con numerose organizzazioni italiane e internazionali, tra cui enti di ricerca, parchi naturali, parchi faunistici, per i quali elabora strategie di comunicazione e progetti interdisciplinari per raccontare la scienza attraverso codici artistici e narrativi. È docente a contratto all’Università di Padova e all’Università Statale di Milano. È co-founder di Studio Bleu, agenzia con sede a Padova e attiva in campo nazionale. Dal 2022 è Presidente di Giuria del Premio Piccolo Galileo.

Maestra Giulia

Giulia Tonelli, conosciuta come Maestra Giulia, ha 32 anni ed è un’insegnante di Scuola Primaria e content creator.
Vive a Modena, in Emilia Romagna. A seguito di un percorso di studi al liceo classico linguistico L.A. Muratori a Modena, ha frequentato la facoltà di Scienze della Formazione Primaria di Bologna.
Nel 2014 ha ottenuto la prima laurea per l’insegnamento alla Scuola Primaria e l’abilitazione al sostegno. Successivamente, nel 2016, ha conseguito l’abilitazione per insegnare anche alla Scuola dell’Infanzia.
Entrata nella scuola come insegnante di sostegno nel 2014, ha proseguito il suo percorso lavorativo come insegnante di classe in scuole pubbliche e private.
Da allora ha continuato a formarmi e a studiare e ha iniziato a costruire il suo modo di fare didattica.
Dal 2019 gestisce un sito web maestragiulia.net e diversi canali social in cui documenta le attività che svolge e in cui condivide gli strumenti e i materiali che elabora per i suoi alunni.

Grazia Gotti

Attivista cuturale ed Esperta di editoria per ragazzi. Cofondatrice della storica Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani di Bologna e dell’Accademia Drosselmeier, Centro Studi di letteratura per l’Infanzia, Scuola per librai, è consulente pedagogica, editoriale e culturale di enti, associazioni, imprese. Ha pubblicato saggi dedicati ai libri per ragazzi e alle donne, curato antologie e firmato albi illustrati.
Lavora in collaborazione con la Bologna Children’s Book Fair per programmi culturali, mostre e conferenze. Nel 2019 ha ideato il Junior Poetry Festival. Nel 2023 con Chiara Basile e Ilaria Rigoli ha fondato il Junior Poetry Magazine.
Rappresenta Giannino Stoppani nel direttivo IBBY Italia.

David Tolin

David Tolin, Libraio. Dopo la laurea in Scienze dell’Educazione a Padova, ha continuato la sua formazione a Bologna, presso l’Accademia Drosselmeier – Centro studi letteratura per ragazzi.
Ha lavorato con Giannino Stoppani Cooperativa Culturale, storica istituzione italiana nell’ambito della cultura per l’infanzia.
Nel 2010 fonda a Padova, insieme ad altri due soci, la libreria specializzata per ragazzi Pel di carota.
Per Einaudi Ragazzi ha curato alcune pubblicazioni legate a Gianni Rodari.
Nel 2020 dà vita a una piccola realtà editoriale: Pension Lepic.

Marina D’Alessandro

Marina D’Alessandro fa parte dell’Ufficio Stampa dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS. Ha conseguito il Master in Comunicazione della Scienza “Franco Prattico” alla SISSA e lavorato come animatrice scientifica presso diverse realtà che si occupano di divulgazione, tra cui il Science Centre Città della Scienza e Gruppo Pleiadi. Tra il 2012 e 2013 ha coordinato l’uscita dell’inserto di divulgazione scientifica per bambini e ragazzi SGULP!. Successivamente ha fatto parte dell’ufficio comunicazione della SISSA – dove ha svolto anche il ruolo di docente del corso di “animazione scientifica”, di ESOF2020 Trieste e del progetto Laboratorio Expo di Fondazione Feltrinelli (in occasione di EXPO 2015) collaborando anche a redazione ed editing della “Carta di Milano” dei bambini.

Caterina Boccato

Caterina Boccato è Responsabile della Comunicazione Nazionale dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, è impegnata in attività di comunicazione della Scienza e in particolare di didattica e divulgazione dell’Astronomia.

1^ edizione 2022 Premio Piccolo Galileo

Non perdere i libri vincitori e i libri finalisti dell’Edizione 2022!